venerdì 31 agosto 2012

Chi dice cosa

La storia predilige le leggende agli uomini, predilige la nobilità alla brutalità, discorsi elevati ma imprese modeste. La storia ricorda la battaglia ma dimentica il sangue versato.
In qualunque modo la storia mi vorrà ricordare, sempre se lo farà, sarà solo per una parte della verità perchè qualcunque cosa io sia, un marito, un avvocato, un presidente, penserò sempre a me stesso come ad un uomo che ha combattuto contro le tenebre.

- Abraham Lincoln (nel film La leggenda del cacciatore di vampiri)

martedì 28 agosto 2012

Chi dice cosa

Un po' di speranza è miracolosa.
Molta speranza è pericolosa.

- Presidente Snow (nel film Hunger games)

martedì 21 agosto 2012

The vampire diaries - stagione 3

Cosa fa la gente normale in pausa pranzo in ufficio? Normalmente mangia, direte voi.

Ebbene, io mi sono guardata pure tutta la terza serie del Diario del vampiro. Che, ammettiamolo, è quasi meglio della seconda serie.

E' sempre ultra adolescenziale, ma almeno è diventato un po' più cupo, un po' più alla Underworld: licantropi, vampiri ed ibridi si mischiano che è un piacere, per non parlare di streghe arrabbiate ed umani in netta minoranza che si sentono messi da parte.

Ma ora oltre a Damon direi che anche Klaus è un buon motivo per guardarlo ..
Speriamo che lo facciano resuscitare pero'!

giovedì 16 agosto 2012

Il trono di spade - stagione 1

Come forse ho già detto in qualche vecchio post, all'inizio questo telefilm mi faceva dormire: ci ritrovavamo alla domenica pomeriggio io, il moroso ed un nostro amico pronti per guardarlo, ma io delle prime 2 puntate ho forse visto 10 minuti in totale.

Il fatto è che sono rimasta senza telefilm da guardare, e senza internet per poter cazzeggiare. Di conseguenza, il moroso mi è venuto in soccorso fornendomi di un bel po' di visioni. Peccato che siano tutte del suo genere - ovvero non del mio.

Ma ho fatto uno sforzo, e visto che questo serial lo hanno tutti decantato con lodi e lodi, mi sono decisa: dopo cena mi spapparanzavo sulla mia poltrona e mi guardavo qualche episodio.
Premettendo che le ragioni politiche di certe scelte io devo ancora capirle - ma d'altronde, non sono mai stata una cima nel capire i film di spionaggio o politici - ammetto però che la storia mi ha preso, eccome!

E alla fine mi sono pure ritrovata a piangere: alla morte di Eddard, alla morte di Drogo (che è proprio sfigato, grande e grosso e schiattare così!) ma, soprattutto, al risveglio di Daenerys con i draghetti.

Ok, vado, la seconda serie mi aspetta!

venerdì 10 agosto 2012

Chiuso per disperazione ..

.. ehm, volevo dire per ferie.

Comunque, visto e considerato che sto ancora litigando con la compagnia telefonica a casa (incrociamo le dita, forse a fine mese dovrebbero risolvere il problema), e che effettivamente questa è l'ultima settimana di lavoro prima delle meritate vacanze, vi saluto.

Almeno fino ad inizio settembre non mi vedrete.
So già che mi ritroverò la casella di posta intasata, che i messaggi di spam usciranno perfino dal cestino e che poi passerò mesi a riallinearmi coi vostri blog.

Vedrò di inventarmi qualcosa, intanto voi divertitevi mi raccomando!

martedì 7 agosto 2012

The vampire diaries - stagione 2

Eccomi qua.
L'estate scorsa, più o meno in questo periodo, finivo di guardare la prima stagione del telefilm vampiresco-adolescenziale.
E quest'anno ci sono ricascata in pieno, sorbendomi anche tutta la seconda serie.

Che di per sè non è malaccio.
L'importante è, come al solito, dimenticarsi dei libri letti ed immaginare che si tratti di tutt'altra storia.
Perchè sfogliando le pagine si trovano vampiri e demoni ed un tot di personaggi. Mentre tra i vari episodi si vedono succhiasangue (che almeno non brillano al sole), licantropi (che a volte vengono confusi coi lupi mannari, ma conoscere la differenza tra le due specie è una cosa da nerd), streghe, fantasmi .. un bel mischiotto adatto a tutti i palati.

Un buon motivo per evitarne la visione?
Se non vi piacciono le storie di ragazzini alla Dawson's Creek lasciate perdere: qua è tutto un amore-disperazione-sentimento-sbaciucchiamenti.

Un buon motivo per vederlo?
Damon. E tanto basta.

domenica 5 agosto 2012

Norma Jeane

Se i suoi piedi toccassero ancora le nostre strade ed i suoi occhi vedessero ancora il nostro sole, avrebbe 86 anni. Ed invece in una notte buia e tempestosa, fatta di bugie, di medicinali, di rabbia e di solitudine, in una notte come tante per gli altri ma in una notte particolare per lei, esattamente 50 anni fa, decise di lasciar perdere tutto e tutti e di morire.

A casa ho la sua collezione completa di film, qualcuno addirittura in videocassetta (lo so, vi starete chiedendo come può una fanatica del sangue guardare quei film smielati tipici degli anni '50).
Ho un paio di libri dedicati a lei, una biografia scritta da un giornalista e un volume fotografico, con delle bellissime immagini scattate da un suo amico fotografo. Ho anche una biografia dedicata ai Kennedy in cui un intero capitolo è dedicato alla sua presenza nella loro vita.
In camera avevo appesi 3 puzzle ed 1 quadro, con le sue immagini più famose, quelle in cui tutta l'anima dell'attrice e della donna seduttrice veniva fuori.

Le sue partecipazioni cinematografiche le so praticamente a memoria, anticipo battute in Orchidea bionda ed in Giungla d'asfalto, so cosa pensa in Mia moglie si sposa ed in La tua bocca brucia, so come si muoverà in Come sposare un milionario ed in Facciamo l'amore

Ma la sua opera migliore per me rimarrà sempre Gli spostati. Dove deve tenere a bada le avances di 2 uomini, dove deve liberare un cavallo selvaggio catturato e dove deve avere a che fare con il suo caratteraccio e con quello delle persone che le girano attorno, attirati solo dalla bellezza della giovane cowgirl.

Un po' come la sua vita.
Attorniata da uomini potenti, talmente fragile da sembrare aggressiva, si è lasciata manipolare per amore, per insicurezza, per paura della solitudine. O, più semplicemente, per paura di rimanere sola con se stessa.


Alla fine la libertà l'ha trovata, ma a quale prezzo?

giovedì 2 agosto 2012

Chi dice cosa

Non mi importa di fare il cattivo.
Io mi occupo della vita e della morte, mentre tu ti occupi di tutti i danni collaterali.
Lei mi odierà per questo, ma alla fine della giornata sono io che l'ho tenuta in vita.

- Damon (nel telefilm The vampire diaries)