lunedì 29 ottobre 2012

Et voilà

Prendendo spunto da Nuvolette e da Strawberry, ho mandato in questi giorni una mail al moroso e l'ho obbligato a partecipare.
Partendo dal presupposto che al mio se ti mando una mail rispondi alle domande? lui si è limitato a rispondermi con una linea di puntini - che tradotto tra noi vuol dire che balle cos'è che vuoi da me? - posso comunque dire che si è sforzato bene, e le risposte mi hanno dato soddisfazione.

E quindi, ecco a voi come il moroso vede me e noi:

1) Dove ci siamo conosciuti?
In una squallidissima web chat, di Virgilio/Telecom, prototipo degli attuali messengers vari.
2) Dove siamo andati al primo appuntamento?
In una pizzeria persa non so dove in cui lavorava la cognata, persona che mio ahimè ho imparato ad odiare negli anni. Avrei dovuto sospettare qualcosa all'inizio se .. era l'inizio?
3) Qual'è stata la prima impressione di me?
Ommerda (ndr: l'ha scritto veramente!) è una squatter .. che non proferisce parola (ho fatto un monologo per metà della cena).
4) Quando hai incontrato la famiglia?
Il padre parlava milanese (e non sto qui a sottolineare che ancora oggi non capisco propriamente parte dei suoi discorsi) .. la madre era l'unica che tollerava il gatto ultra-centenario .. il fratello Obelix .. la cognata, da cospargere di alcool e risolvere immediatamente il problema.
5) Ho qualche strana ossessione?
Alle 12.10 devi mangiare, pena mal di testa .. ringhi .. intolleranza agli altri.
6) Da quanto tempo stiamo insieme?
Troppo.
7) Abbiamo una tradizione?
"Natale con i tuoi ..."
8) Qual'è stato il nostro primo viaggio in macchina?
Croazia .. non ricordo, credo sia questo ..
9) Qual'è stata la prima cosa che hai notato di me?
I capelli viola?
10) Qual'è il mi ristorante preferito?
Casa! Ragù, cappellacci, lasagne, passatelle, pinzini, tortellini, arrosto ..
11) Su quali argomenti litighiamo di più?
Gestione domestica e hobbystica, abbiamo visioni agli antipodi!
12) Chi porta i pantaloni nella nostra relazione?
Entrambi, ma la convinco di solito martellando sui vari argomenti. Cede dopo circa una settimana di trattamento.
13) Se sto guardando qualcosa alla televisione, cosa sto guardando?
Dexter.
14) C'è un cibo che non mi piace?
I fagioli e le olive.
15) Che cosa ordino da bere quando mangio fuori?
Coca-cola o acqua .. dipende se vuoi farmi biondo o no ..
16) Che numero ho di scarpe?
40 abbondante.
17) Qual'è il mio sandwich preferito?
Non mangi sandwich, bevi solo una quantità smodata di the coi biscotti. Se non c'è in tavola un piatto di pasta non può essere considerato un opportuno pranzo.
18) Che talento ho?
Fotografa dilettante particolarmente dotata. Ma soprattutto hai il talento di farmi spazientire quando davanti ad un terminale dici ora cosa devo scrivere? Ma con lo spazio o senza?
19) Che cosa mangerei tutti i giorni se potessi?
Gli gnocchi alla bava che ti preparo io!
20) Quali sono i miei cereali preferiti?
Il riso (risotto) ma preso con moderazione ..
21) Qual'è la mia musica preferita?
Gothic metal, metal, hard rock, rock .. ora .. ma agli albori Dhamm e Gatto Panceri ..
22) Qual'è la mia squadra preferita?
Milan, di nome ma non di fatto.
23) Di che colore sono i miei occhi?
Castani.
24) Chi sono i miei migliori amici?
Mirko e Tilde.
25) C'è qualcosa che io faccio che tu vorresti che io non facessi?
No.
26) Da dove vengo?
Dal "continente perduto" di Bruzzano. (ndr: è un quartiere di Milano).
27) Che torta prepareresti per il mio compleanno?
Ovviamente il mio tiramisù da 1kg di mascarpone per 10 uova!
28) Pratico qualche sport?
Macchè, sei poltrona! Ho provato migliaia di volte a convicerti ad andare ad iscriverti ad acquagym con scarsi risultati .. Convincerti su tutto ma non sul movimento e sullo sport!
29) Che cosa potrei fare per ore e ore?
Leggere.
30) Se potessi vivere ovunque, dove andrei?
Torino!

No no ma .. ci vogliamo bene!

venerdì 26 ottobre 2012

Discorsi

Ieri sera.
Al telegiornale avvisano che nel fine settimana le temperature scenderanno in picchiata, che arriverà il vento, l'inverno e blablabla.
Penso ok, è ora di aggiungere il piumino smanicato al giubbetto di jeans.

Vado in camera, apro l'armadio, prendo il giubbetto appeso, prendo quello di jeans appoggiato all'attaccapanni e li unisco.

Lo avessi mai fatto!
Tilde, che era sdraiata beatamente ai piedi del letto, si è alzata, mi è corsa vicina e mi ha abbaiato. E io ma no Tilde, non vado via, sto solo sistemando la giacca per domani. Dove vuoi che vada, non vedi che sono già in pigiama?

Lo ammetto: ho bisogno di ferie.
Ritrovarmi a parlare col cane spiegandogli cosa stavo facendo mi ha fatto capire che il mio cervello è ormai fuso!

lunedì 22 ottobre 2012

Harry Potter e il calice di fuoco

Che nel film Cedric Diggory avesse la faccia da pesce lesso di Robert Pattinson è la cosa più azzeccata che ho trovato fino ad ora. Perchè è così che me lo sono immaginato per tutte le oltre 400 pagine: una persona sì carina e affascinante, ma fondamentalmente vuota. Che compare dal nulla, fa la sua gara, lancia qualche incantesimo, frega la ragazza ad Harry - solo perchè chiunque sarebbe più carino di Harry - e poi alla fine muore. Per me nei libri precedenti viene nominato solo ed esclusivamente per non farlo sembrare proprio un emerito sconosciuto in questo capitolo.

E poi, che fine ha fatto l'elfa Winky?
L'elfa più depressa al mondo, cosa che neanche con tutte le gocce di ansiolitico del boccettino si tirerebbe su di morale, dov'è finita nel film?

E vogliamo poi parlare di Krum?
Che nel film sembra una versione ridotta di Hulk, muscoloso e spavaldo mentre nel libro è ancora più goffo di Ron. Però almeno tra le pagine lui parla - certo, con un accento assurdo tendente al tedesco ma almeno parla, mentre nel film quante parole dice? 20? 30?

E Piton .. ah Piton .. lui sì che è l'unico ad aver già capito tutto!

Se vuoi sapere com'è un uomo guarda come tratta i suoi inferiori, non i suoi pari.
- Sirius Black

giovedì 11 ottobre 2012

One Tree Hill

Telefilm americano adolescenziale trasmesso dal 2003 fino ad oggi (per un totale di ben 9 stagioni).

La storia, in teoria, ruota attorno al protagonista Lucas Scott, ragazzino senza padre con un gran talento nel basket. Al liceo si ritroverà a giocare nella squadra dove il campione indiscusso è Nathan Scott, suo fratellastro. Da qui potete ben immaginare il rapporto amore-odio tra i due ragazzi.
Attorno a loro ruotano le vite di Haley - migliore amica di Lucas e futura ragazza di Nathan -, Brooke e Peyton - cheerleader indiscusse che si litigheranno il bel Lucas -, e vari altri personaggi come Skills, Mouth e i vari compagni di squadra.

Le prime 4 stagioni narrano le varie vicende ai tempi del liceo, mentre le successive fanno un salto temporale e li ritroviamo già belli adulti ed in carriera. C'è chi è diventato un asso del basket, chi un giornalista sportivo, chi ha aperto una società di moda e chi è diventata cantante. C'è chi ha messo al mondo 2 figli, chi non può averne, chi ha cambiato città e chi ha avuto problemi di alcool e droga.
Il tutto condito con genitori assenti, padri violenti o assassini, madri un po' di facili costumi e sorelle che compaiono dal nulla.

Parere finale?
Non è stato male anzi, a dir la verità ho visto di peggio (The O.C. era decisamente peggiore!) anche se alcune storie mi sono sembrate un po' troppo enfatizzate o un po' troppo esagerate. E poi, tutto all'inizio ti fa capire che il protagonista è lo sfigato Lucas .. ma che fine fa nelle ultime serie? Sparito!

E' la storia più antica del mondo.
Un giorno hai 17 anni e stai pianificando il futuro e poi, piano piano senza rendertene conto, quel giorno è oggi. E poi quel giorno è ieri.
Questa è la vita.
- Nathan Scott

martedì 9 ottobre 2012

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

Ora rilascerò una dichiarazione di quelle che verranno ricordate nei memoriali: a me Potter sta' sulle balle!
Va bene che è sopravvissuto a chi-sai-tu, va bene che aveva dei genitori amati da tutti, va bene che ha la cicatrice che manco un mega modello dei giorni nostri, va bene che ha gli amici più fighi ed interessanti del pianeta .. ma che sovvenga a tutte le regole fissate e che si voglia sempre far beffa degli adulti solo perchè io-sono-chi-sai-tu .. a me da fastidio.

Lo so, forse sarò l'unica al mondo che legge un libro trovando il protagonista antipatico e saccente. Mi ricorda un po' un mio collega, che da bravo milanese è bravo solui e capace solo lui.

Perchè il protagonista non poteva essere Sirius? O Piton? Loro sì che sono i miei tipi! Tenebrosi quanto basta per interpretare la parte dei cattivi quando in realtà sono più bonaccioni di Hagrid.
Perchè dai, Sirius mi faceva sorridere quando, appena legato l'uomo-topo, appena salvatosi la pelle, ancora in fuga dai dissennatori, la prima cosa che pensa è dai Harry, andiamo a vivere insieme! come se fosse facile.
E Piton? Che ogni volta che guarda Harry fa quel suo sorriso sghembo? Io me lo ..ehm .. io ci uscirei con uno così!

Voi no?

Le conseguenze delle nostre azioni sono sempre così complicate, così mutevoli, che predire il futuro è davvero molto difficile.
- Albus Silente

domenica 7 ottobre 2012

Coff coff

E' una settimana circa che ho la tosse, di quelle belle secche che sembra che ad ogni colpo mi parta un pezzo di gola (sono macabra anche in questo, lo so!).

Malgrado i bacilli che lascio in giro, e malgrado i chili di caramelle e i litri di sciroppo che sto facendo fuori, sono sempre presente in ufficio.

Collega-capa, appena mi vede arrivare lunedì mattina: Sarai mica ammalata?
Collega dell'amministrazione: Non ti starai mica ammalando vero?
Collega della produzione: Ehi, non ti puoi mica ammalare!
Collega venditore 1: Guarda che non ti puoi ammalare tu, altrimenti come faccio io?
Collega venditore 2: Eh ma che tosse che hai! Copriti bene quando vieni al lavoro che altrimenti peggiori!
Collega venditore 3: Nel weekend non andare in giro, mettiti a letto e copriti bene che così settimana prossima sei bella operativa!
Capo: So che sei ammalata, ti stai curando bene?
Moglie del capo: Mi hanno detto che ti stai ammalando, sei andata dal dottore per farti dare qualcosa che ti curi in fretta?
Genero del capo: Mi è giunta voce che sei ammalata, stai guarendo?

Avete paura che - essendo io l'unica in ufficio a progettare - mi ammali eh?!?
Avete paura che me ne stia a casa qualche giorno eh?!?

venerdì 5 ottobre 2012

Harry Potter e la camera dei segreti

Faccio una premessa: con il googlettino leggo a manetta.
In un mese ho fatto fuori ben 4 libri - so che per alcuni di voi è praticamente la norma - e per me è veramente un record. Sarà che leggere senza avere l'ansia di finire (in quanto non vedo quante pagine mi mancano) mi rende molto più tranquilla, ma praticamente ora il libro lo porto ovunque, mentre prima quelli troppo voluminosi in borsa non li mettevo.

Detto questo, passo ad Harry e la sua combricola.
Anche questa volta mi sono lasciata affascinare dalla voce di Piton, dalle smorfie di Ron e dalla sfacciataggine di Hermione. Perchè si, leggerli quando si conoscono già le voci ed i volti mi danno questo effetto.
Ammetto anche che Harry mi sta un po' antipatico, e che tra tutti al momento preferisco Hagrid.

Nel fine settimana poi ho riguardato anche il film: ecco, in quest'ultimo non c'è la scena della festa di S. Valentino. Peccato, mi sarebbe piaciuto vedere i nani-cupidi che bloccano Harry per cantargli la canzone dedicatagli da Ginny. Più che altro perchè non riesco ad immaginarmi un nano con le alucce ed il vestitino indosso!

Sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente, molto più delle nostre capacità.
- Albus Silente

mercoledì 3 ottobre 2012

E son 35!

A te, che quest'anno hai detto compriamo casa! - ovviamente ognuno una casa propria.
A te, che mi fai scegliere i colori per le pareti di casa tua precisando così se poi non piacciono non è tutta colpa mia.
A te, che al terzo negozio di mobili in cui sei entrato sei andato in paranoia e non sapevi più cosa ti piacesse e cosa no.
A te, che te ne sei andato in giro per la città con una piastrella alta 120 cm solo per abbinarla bene al colore delle porte.

A te, che hai scelto le piastrelle del bagno color bianco e viola solo perchè piacciono a me.
A te, che hai più prese del telefono in casa che neanche in una sede Telecom.
A te, che hai fatto lo sborone e ti sei scelto la doccia con il regolatore di temperatura giusto per non girare sempre il miscelatore.
A te, che non hai voluto i sanitari sospesi perchè hai paura che si stacchino dal muro mentre ci sei seduto sopra.

A te, che hai copiato in tutto e per tutto il mio armadio solo per non sbatterti ad idearlo da zero.
A te, che hai ricevuto in regalo un trapano-avvitatore ma che hai avuto quasi timore a tirarlo fuori dalla valigetta.
A te, che mi hai chiesto 147 volte se saprò montarti i pensili del soggiorno e se so come si usano i fischer.
A te, che ti limiterai a stringere le viti della struttura del letto perchè almeno in quello l'avvitatore lo so usare.

A te, che dici agli altri che in fatto di lavori casalinghi sono io l'uoma di casa.
A te, che mi starai alla larga durante i lavori perchè sai che se non si fanno come dico io mi arrabbio.
A te, per questo e per molto altro, auguro buon compleanno!

lunedì 1 ottobre 2012

Numbers and research

Doppio appuntamento oggi con le ricerche, visto e considerato che il mese scorso - causa disservizi internettiani - non ho publbicato il post.

  • Taglio capelli corti da una parte e lunghi dall'altra: io purtroppo non sopporto più le mezze lunghezze, quindi o lunghi o corti. Peccato, perchè su altre donne questo taglio mi piace assai!
  • Come si monta il collare elisabettiano: non lo so. Ci ho provato un paio di volte quando Tilde è stata sterilizzata ma non ci sono riuscita.
  • Da che parte devo andare: e lo chiedi a me? E' già tanto se conosco la mia di strada .. 
  • Pinzini: sempre loro, i primi in assoluto. Quest'anno però non li ho ancora mangiati.
  • Le mie ferie: a casa, a girare per negozi di mobili alla ricerca disperata di una cucina.
  • Capelli colorati strani: li ho avuti rossi, biondi, neri, blu, viola, rosso/arancio, castani. Diciamo che li ho provate quasi tutte le tonalità del libro in negozio.
  • Impiegato stressato: la sottoscritta!
  • La fatina dei denti: io non ci ho mai creduto. Quando da bambina mi cadevano i denti da latte andavo direttamente dalla mamma a farmi sganciare la monetina.
  • Ingoiare la pillola: uh che fatica! Da ragazzina non ci sono mai riuscita, ero convinta che mi si bloccasse nella gola. Poi per evitare l'operazione alle tonsille ho dovuto prendere dei mega pastiglioni di antibiotici e da allora prendo qualsiasi pastiglia di qualsiasi grandezza!
  • Dogana Linate: un calvario! Riuscire a farsi sdoganare qualcosa lì tramite le poste è una cosa allucinante!
  • Alberto bellone reggae: ti riferisci ad Alborosie vero? Nome d'arte con cui è conosciuto ai più il mio ex vicino di casa Alberto.
  • Foto mia ragazza nuda Croazia: e la cerchi su internet?
  • Linus di profilo: ma Linus di Snoopy o Linus di Radio Deejay? Perchè come nappia siamo lì .. 
  • Puzza freni treno: spesso e volentieri, ma tanto anche se ti lamenti ti sentirai rispondere che funzionano ugualmente, non abbiate paura.
  • Buon viaggio in treno: speriamo!
E saluto, come al solito, il lettore peruviano, olandese, yemenita, svedese, inglese, francese, tedesco, statunitense, greco, sloveno e - udite udite - del satellite!